Widmer succede a Widmer

widmer

Nel anno 1840, Leonhard Widmer scrisse il “Salmo svizzero”.
Werner Widmer ha scritto il nuovo testo per l’inno nella primavera 2014.

Il 12 settembre 2015 alle ore 19:00, venne il grande momento. Nel corso dello spettacolo tv «Potzmusig», trasmesso in diretta dalla Kirchenplatz di Aarau, Nicolas Senn ha comunicato il nome del vincitore, svelando anche una piccola sorpresa, la cosiddetta “strofa svizzera”. Il progetto vincitore proposto come nuovo inno nazionale, oltre a essere tradotto nelle lingue nazionali, prevede pure una strofa svizzera che unisce le lingue nazionali.

Nell’anno 1841, lo zurighese Leonhard Widmer scrisse il testo dell’odierno Salmo svizzero. 174 anni più tardi, il suo omonimo Werner Widmer di Zurigo vince il concorso per la creazione di un nuovo testo adattato alla melodia dell’attuale inno nazionale svizzero di Alberik Zwyssig.

Werner Widmer, 62 anni di Zollikerberg/ZH ha studiato musica al Conservatorio di Berna, seguito da uno studio di economia all’Università di Basilea. Oggi dirige la fondazione “Diakoniewerke Neumünster” a Zollikerberg e insegna all’Università di San Gallo. Werner Widmer è presidente del consiglio d’amministrazione dell’ospedale cantonale Basilea campagna, consigliere amministrativo della SV-Group, e membro del consiglio direttivo di Curaviva Svizzera e di IMPULSIS.

La nuova strofa:

Weisses Kreuz auf rotem Grund,
unser Zeichen für den Bund:
Freiheit, Unabhängigkeit, Frieden.
Offen für die Welt, in der wir leben,
lasst uns nach Gerechtigkeit streben!
Frei, wer seine Freiheit nützt,
stark ein Volk, das Schwache stützt.
Weisses Kreuz auf rotem Grund,
unser Zeichen für den Schweizer Bund.

Ascoltare e leggere in tutte le lingue nazionali