Normalmente ci si può iscrivere alla celebrazione online su questo sito a partire dal 1° giugno. Nell’era della pandemia di Covid, questo purtroppo non è il caso. In totale, le associazioni femminili e la SSUP possono invitare solo 300 persone sul prato del Grütli. Gli ospiti di quest’anno sono coloro che si sono battuti per il diritto di voto e il suffragio femminile in Svizzera nel 1971, o che da allora sono diventati politicamente attivi nella causa delle donne.

Esplorando la scena per la celebrazione del 1° agosto: i co-presidente di “alleanza F”, la consigliera di Stato Maja Graf (a sinistra), la consigliera nazionale Kathrin Bertschy (a destra), e Sophie Achermann, direttore (al centro).