Allocuzione di Alain Berset, Presidente della Confederazione

Intervista in lingua dei segni

Il 1° agosto 2018, oltre 1600 persone hanno partecipato alla Festa nazionale celebrata sul Grütli. Nel suo discorso, il presidente del Consiglio federale Alain Berset ha sottolineato l’importanza del compromesso come espressione della cultura politica. Il compromesso è maggiore del minimo comun denominatore, nel compromesso vincerebbe entrambe le parti, e il compromesso porterebbe spesso a soluzioni sostenibili.

La Società svizzera di utilità pubblica (Ssup), amministratrice del Grütli, ha invitato alla celebrazione di quest’anno circa 300 persone di organizzazioni impegnate a livello nazionale nella promozione della coesione sociale: coesione tra le regioni linguistiche, nell’integrazione di culture e religioni, di persone che vivono nella povertà oppure di persone disabili.

Come negli anni precedenti, oltre cento Diplomatiche e Diplomatici accreditati a Berna o Ginevra hanno apprezzato l’ambiente festoso che regnava sul Gütli. Oltre al testo attuale dell’Inno nazionale svizzero, è stato cantato anche il nuovo testo proposto “Croce bianca su sfondo rosso”, interpretato pure nella lingua dei segni.

L’accompagnamento musicale della celebrazione è stato offerto dalla cantante di Jodel MISS ELVEZIA Barbara Klossner e dalla virtuosa del corno delle alpi Lisa Stoll. Per ringraziare dell’invito e come sorpresa per il presidente della Confederazione friborghese hanno poi interpretato l’inno “Le Ranz des Vaches”.

Presidente Berset a inaugurato il nuovo “Musée Grütli” con l’esposizione “1001 Heimat – eine Grenzerfahrung” (1001 Patria – un’esperienza con frontiere), un concetto della Stapferhaus Lenzburg, aperta fino alla fine del 2019.

La celebrazione del 1° agosto 2019 sul Gütli sarà dedicata al lavoro di milizia. La Federazione svizzera dei pompieri festeggerà sul praticello del Gütli il suo 150mo di fondazione. Inoltre, la Federazione svizzera dei comuni, insieme con l’Ssup per l’Anno della milizia inviterà i presidenti di tutti i comuni a rendere omaggio all’lavoro di milizia.